Archivio per marzo 2008

…PIOVE…   Leave a comment


piove
Annunci

Pubblicato 21 marzo 2008 da Salvatore Angius in Senza categoria

…..MAREA   Leave a comment


Fermati
il profumo ti è nell’aria
inebriati
del calore ti si irradia
Soffermati
sulla pelle sua procace
sostieniti
dei tuoi palmi fai pilastri
 
donnanuda
 

Insinuati
tra le linee sue roventi
distenditi
lungo il suo bramoso fiato
e Rinasci
nell’orgasmo in lei agognato

 
                                                     SALVATORE
 
 
 
 
 
 
 

Pubblicato 15 marzo 2008 da Salvatore Angius in Senza categoria

CONTENUTI   Leave a comment


                      Posto sul bordo
                   che delimita i confini
           di questo smisurato orizzonte,
                non importa cosa faccia
                 non importa chi tu sia,
                  vale solo che ci stia
               a calpestar la fertile terra.
              Ed i tuoi occhi si perdono
          della pienezza del tuo mondo,
            Uomo,tuo specchio il mare
             di un animo privo in seno
              di fronzoli ed artefazioni.
          Sudore,sofferenza e solitudine
             sono tue dilette compagne
               in attesa dell’angelo tuo
                     20061024113228154_tramonto-toscana
                che t’allevii tali pene         SALVATORE

Pubblicato 15 marzo 2008 da Salvatore Angius in Senza categoria

RIFLESSIONI DI UN OSSERVATORE SILENTE   Leave a comment


Stop. Oggi la giornata piovosa aiuta a fare qualche piccola pausa riflessiva e trarre un pò le somme di questo sconclusionato periodo.
Intanto ne approfitto per ringraziare tutti quelli che quotidianamente mi visitano,leggono e commentano.Lieto di ospitarvi tra le mie quattro modeste mura e di trasmettervi,chi più chi meno,sensazioni positive e perchè no,
anche negative.
Non capita spesso di mettere per iscritto i miei pensieri,questo non è un blog che io intendo gestire come se fosse il mio diario quotidiano,ma qualche spunto è d’obbligo per far comprendere a chi legge le direzioni verso le quali io sono orientato.
Da qualche anno a questa parte e specialmente in quest’ultimo periodo mi capita fin troppo spesso di aver a che fare con le così dette "incoerenze fatte a persona".Uomini e donne che amano vestirsi di molteplici maschere, indossate a seconda dell’esigenza che il lor animo necessita,variabili come il tempo di questi giorni, a volte per timidezza,a volte,nel peggiore dei casi, per indole ingannevole e volutamente depistante.
Ma cosa costa realmente essere se stessi col prossimo?
C’è chi asserisce che la trasparenza sia una debolezza,che faccia correre il rischio d’esser manipolati, che la spontaneità viaggi in parallelo con la possibilità di esporsi ai malintenzionati, pensando quindi di far passare due rare virtù come pessimi difetti.
Detto in sintesi si dovrebbe viaggiare nella diffidenza quasi assoluta, condita con un allarmante pregiudizio. Purtroppo però spesso,"questi illuminati detentori della verità assoluta", non fanno altro che mascherare all’occhio dell’ingenuo ben altre virtù,quali la falsità e l’ipocrisia esternando il classico e banale giustificativo con se stessi e gli altri:"io l’ho subito in passato ed ora ne son rimasto scottato" o molto peggio ancora(non menziono i vari esempi solo perchè ce ne sono un infinità ed alcuni fanno venire il volta stomaco per quanto siano sostanzialmente incoerenti con una linea di pensiero regolare e non opportunistica).
Ovviamente in tutto questo gli "illuminati" non si rendono conto che non siamo tutti uguali,che ciascuno di noi ha la sua sensibilità,che non tutti si pongono col prossimo in un modo, piuttosto che in un altro, solo per ottenere in cambio qualcosa di diverso dall’arricchimento interiore(sottolineo che si impara da tutti,compresi i papponi travestiti da bravi ragazzi e mignotte mascherate da santificande).
Nel mio piccolo non ho mai considerato nemmeno l’idea di esser diverso dal poliedro che sono, non ho mai avuto bisogno di celare,nè di farmi passare per qualcun’altro e come tutte le persone sensibili rimango fortemente deluso e contrariato quando mi accorgo che la mia fiducia viene usata gratuitamente ed in più si cerca di prendermi per i fondelli approfittando della mia buona fede.
Fortunatamente sono pochi questi casi, anche perchè i miei amici più cari e le relazioni sono composte da gente ben selezionata, ma di tanto in tanto mi capita di inciampare nelle "pecore nere"(son essere umano come tutti,e mi capita di sbagliare).
A queste meteore rivolgo un pensiero di stomaco, luogo dalla quale loro stesse provengono:
 
                       NON TROVERETE NIENTE NELLA VITA DI DIVERSO
                                     DA QUELLO CHE TERRA RIPONETE
                       E POICHE’ SUL VOSTRO PERCORSO PIANTATE SEMI
                                           D’IPOCRISIA ED INGANNO
                        OLTRE AL MOMENTANEO PIACERE,NIENT’ALTRO STRINGERETE,
                     SE NON IL FUMO DI CUI E’ COMPOSTA LA VOSTRA BIECA INDOLE.
 
La dedica esaltativa ovviamente è rivolta invece a TUTTI COLORO CHE SI OSTINANO, NONOSTANTE LA MERDA DIFFUSA, AD ESSER PERSONE VERE,A NON TEMERE LE PROPRIE EMOZIONI E LA PROPRIA NATURA,QUALSIASI ESSA SIA. A TUTTI QUELLI CHE SONO REALMENTE COERENTI CON LE PROPRIE EMOZIONI E NON LE USANO PER MANIPOLARE IL PROSSIMO A PROPRIO VANTAGGIO, A TUTTI QUELLI CHE NON ELEMOSINANO L’ESTERNAZIONE. 
LA GENEROSITA’ D’INTENZIONI RIPAGA SEMPRE.
 
Un caloroso saluto a tutti,
 
SALVATORE                                   
 

Pubblicato 10 marzo 2008 da Salvatore Angius in Senza categoria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: