Dedicato a voi che da queste parti passate   1 comment


Serata bagnata in quel di Roma, sono in ufficio mentre fuori piove e come ogni volta che mi ritrovo a riflettere con me stesso non faccio a meno di cogliere spunto per scrivere qualcosa, anche oggi non sono da meno, era un pò che non lo facevo di mio pugno e a volte ci vuole anche l’ispirazione.
E’ da quasi due settimane che ho aperto questa piccola finestra sul mio mondo, convinto che non avrei sbagliato a confrontarmi con qualcuno, anche di estraneo, al quale mostrare le mie passioni e le mie fissazioni, per poesia e morale, forse forte dei miei valori e di ciò in cui credo. Sono contento di aver visto il numero di persone che sono venute a visitarimi….350 in due settimane sono veramente tante e le ringrazio come ringrazio chi mi lascia un commento, orgoglioso di pensare che sia una parte di se stesso. Sorpreso degli apprezzamenti positivi fatti alle poesie. Tutto questo mi rincuora ma non perchè io mi senta bravo, ma perchè resto convinto che alla poesia non si dia la giusta importanza che merita. Un pò tutti siamo poeti, chi più, chi meno, proprio perchè le strofe nascono da emozioni primordiali, indescrivibili per alcuni, ma sempre presenti nel nostro quotidiano. Non serve essere dei profondi per intuirle perchè partono da ciascuno di noi, magari non con la stessa intensità,ma sempre constantemente presenti, tanto che ritengo che ogniuno si possa identificare nei versi che scrivo, li può rapportare a se stesso, a quell’istante che ha incontrato i suoi occhi, al momento che le ha sfiorato la mano, tutta una serie di sensazioni che appartengono a tutti coloro che si innamorano, ma anche che finiscono col soffrire per la rottura di un rapporto. E’ questo secondo me a renderci unici, nel nostro genere, unici specilamente per quello che siamo capaci di dare agli altri, a quelli che amiamo, a cui vogliamo bene, con cui condividiamo momenti salienti o meno della nostra vita, amici, parenti, amanti. Tutti tasselli di questo nostro universo di vita, che amo pensare come un lieve vento in un vasto cielo di eterno. A tutti dedico questo mio spazio di cuore, perchè sia arricchito di tutto quello che vi viene in mente di dire. Non abbiate timore, a voi che entrate, di lasciar una parte di voi. Un saluto affettuoso
Annunci

Pubblicato 24 febbraio 2006 da Salvatore Angius in Senza categoria

Una risposta a “Dedicato a voi che da queste parti passate

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. non ho mai capito il poetare, ma posso per lo meno dire che la tua prosa mi piace molto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...